Vaccini anticovid, aggiornamento al 3 dicembre

di Redazione

ASL BARI

Sfiorate le 11mila somministrazioni nelle ultime 24 ore nei centri vaccinali del territorio. In dettaglio, sono state somministrate 9.475 terze dosi, 1.086 seconde dosi e 391 prime.

La campagna vaccinale prosegue a buon ritmo: ad oggi sono state inoculate 2 milioni e 128.2126 dosi. Negli ultimi sette giorni, in particolare, sono state iniettate più di 54mila dosi, con una netta accelerazione rispetto alla media precedente di circa 33mila. In crescita soprattutto le terze dosi, salite a oltre 139mila, con un contributo consistente da parte dei medici di Medicina generale che ne hanno somministrate 16mila.

La copertura completa della popolazione vaccinabile, dai 12 anni in su, è cresciuta di un altro punto percentuale, passando dall’89 al 90%. Rispetto ai richiami, la copertura assicurata riguarda già il 32,6% dei soggetti over 18 che hanno completato il ciclo vaccinale da almeno 5 mesi, con un picco del 36,6% raggiunto nella città di Bari.

Il programma della ASL Bari, oltre ai 20 hub di popolazione attivi sul territorio, prevede sedute vaccinali mirate in favore di categorie più fragili. Stamattina, nel Centro di Neuropsichiatria dell’Infanzia e dell’Adolescenza “Colli” di Bari è stata la volta della somministrazione di 114 dosi booster per gli utenti over 12, in prevalenza soggetti autistici e persone con varie disabilità, e i rispettivi caregiver. (foto allegate)

Domattina, inoltre, è in agenda una nuova seduta nel Poliambulatorio di Japigia a Bari, dove 13 medici di Medicina generale potranno somministrare ai propri pazienti 424 dosi di vaccino anti-Covid, mentre un medico della ASL vaccinerà i dipendenti del Distretto. Prevista anche la somministrazione di 376 dosi a domicilio, attività nella quale saranno impegnati altri 13 medici di famiglia. Nel pomeriggio di oggi, infine, il Distretto di Bari distribuirà 4.050 dosi ai medici di Medicina generale che hanno optato per la vaccinazione nei propri studi 

ASL BRINDISI

Secondo l’ultimo report a cura dell’Unità operativa di Epidemiologia del Dipartimento di Prevenzione della Asl Brindisi, dal 27 dicembre 2020 al 2 dicembre 2021 sono state somministrate 647.266 dosi di vaccino, di cui 316.003 prime dosi, 289.729 seconde dosi e 41.534 terze dosi. Mediamente sono state somministrate 2.041,8  dosi per giornata di vaccinazione.

 Il 69,2% (218.786) delle prime dosi è rappresentato da Pfizer, il 14% (44.133) da AstraZeneca, il 13% (40.993) da Moderna e il 3,8% (12.091) da Janssen (Johnson&Johnson). Il dato delle prime dosi risulta così distribuito: il 50,9% a persone al di sotto dei 60 anni; il 26,3% agli anziani; il 12,9% ai soggetti fragili; il 4,2% al personale sanitario; il 2,8% al personale scolastico; l’1,2% alle forze dell’ordine; l’1,7% ad altre categorie. Questa la distribuzione delle seconde dosi: per il 52,7% ai soggetti al di sotto dei 60 anni; per il 27,3% agli anziani; per l’11,2% ai soggetti fragili; per il 4,4% al personale sanitario; per il 2,7% al personale scolastico; per l’1,1% alle forze dell’ordine; per lo 0,6% alle altre categorie. Questa, infine, la distribuzione delle terze dosi: il 44,2% agli anziani; il 17,5% al personale sanitario; il 16,7% ai soggetti fragili; l’11,9% a persone al di sotto dei 60 anni; il 5,7% al personale scolastico; il 3,1% alle forze dell’ordine; lo 0,9% alle altre categorie.


ASL BT

Nella Asl Bt continua la campagna di vaccinazione: domani al palazzetto dello sport di Barletta è in programma la vaccinazione del personale scolastico e delle forze dell’ordine dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 17.30. A Trani invece saranno gli operatori dell’ufficio di igiene, diretti dalla dottoressa Patrizia Albrizio, a raggiungere gli istituti scolastici mentre nel pomeriggio la vaccinazione continuerà nella sede vaccinale.


ASL FOGGIA

Sono 985.398 le somministrazioni effettuate in provincia di Foggia dall’avvio della campagna vaccinale anti COVID.

L’88,7% delle persone di età superiore a 12 anni ha ricevuto la ptima dose, il 79,4% ha concluso il ciclo vaccinale.

Continuano senza sosta le somministrazioni delle terze dosi: sono 76.459 le persone che hanno ricevuto la dose di richiamo, di cui 12.612 operatori sanitari, 3.400 operatori scolastici, 1.000 ospiti di strutture sanitarie e socio-sanitarie residenziali e semiresidenziali, 572 rappresentanti delle forze dell’ordine.

Ad oggi, 18.692 terze dosi sono state somministrate dai medici di medicina generale, 91 dalle farmacie convenzionate.

POLICLINICO RIUNITI FOGGIA

Da lunedì 29 a venerdì 3 dicembre (ore 13:00), presso gli ambulatori della UOC di Igiene universitaria del Policlinico Riuniti di Foggia, sono state vaccinate 2.312 persone con dose di richiamo anti SARS-CoV-2: 181 in condizioni di vulnerabilità e 18 caregiver, 381 operatori sanitari, 65 operatori scolastici, 1.098 adulti di 60 anni di età e più e 569 tra i 40 e 60 anni.


ASL LECCE

9163 le vaccinazioni effettuate nella giornata di ieri tra Hub, centri sanitari e dai Medici di Medicina generale, in ambulatorio e a domicilio.

Dall’inizio della campagna vaccinale sono 1.271.122 le dosi di vaccino somministrate a cittadini residenti in provincia di Lecce, di cui 593.699 prime dosi, 565.655 seconde dosi, 21.333 monodose e 90.435 terze dosi.

Da lunedì 6 dicembre la somministrazione della terza dose avverrà esclusivamente su prenotazione.

Le prenotazioni vengono fissate, oltre che di mattina, anche in alcune sedute pomeridiane. Nelle domeniche e nei festivi sarà garantita l’attività in almeno cinque Punti vaccinali.

L’accesso diretto in tutti i Punti vaccinali della provincia sarà possibile, dalle ore 9 alle ore 13 dal lunedì al sabato, esclusivamente per i cittadini richiedenti la prima e la seconda dose e per i pazienti trapiantati e immunocompromessi di età superiore ai 12 anni, ai pazienti fragili e/o con disabilità grave, ai caregiver di estremamente vulnerabili, ai vaccinati all’estero con vaccino non autorizzato da EMA che richiedono la terza dose.

Da lunedì 6 riapre anche il PVP “Museo S. Castromediano”. Saranno quindi 11 i Punti vaccinali di popolazione: a Campi, Gallipoli, Nardò, Galatina, Martano, Maglie, Poggiardo, Casarano e Gagliano e due a Lecce.


ASL TARANTO

La campagna vaccinale in ASL Taranto prosegue: ieri, 2 dicembre, sono state effettuate oltre seimila vaccinazioni. Per quel che riguarda gli hub vaccinali, oltre mille persone sono state vaccinate all’Arsenale di Taranto, 755 a Manduria, 930 a Martina Franca e 863 al drive through a Porte dello Jonio, dedicato al personale scolastico. Nelle strutture sanitarie provinciali sono state vaccinate 262 persone, mentre oltre 2.200 sono state vaccinate dai medici di medicina generale in ambulatorio oppure a domicilio e 99 presso le farmacie che aderiscono alla campagna vaccinale.

Per quel che riguarda le aperture degli hub, questi sono gli orari della prossima settimana. L’hub presso l’Arsenale della Marina sarà operativo lunedì 6, martedì 7, giovedì 9 e venerdì 10 dicembre dalle 09.00 alle 17.00 e anche mercoledì 8, sabato 11 e domenica 12 dicembre dalle 09.00 alle 14.00; l’hub di Ginosa sarà aperto per le persone prenotate martedì 7 dicembre dalle 9.00 alle 17.00 e venerdì 10 dicembre dalle 9.00 alle 14.00, chiuso lunedì 6, mercoledì 8, giovedì 9, sabato 11 e domenica 12 dicembre; il centro vaccinale di Grottaglie sarà operativo lunedì 6 dicembre dalle 9.00 alle 17.00 e venerdì 10 dicembre dalle 9.00 alle 14.00, chiuso martedì 7, mercoledì 8, giovedì 9, sabato 11 e domenica 12 dicembre; a Manduria, hub operativo per le prenotazioni martedì 7 e giovedì 9 dicembre dalle 9.00 alle 17.00, chiuso lunedì 6, mercoledì 8, venerdì 10, sabato 11 e domenica 12 dicembre; a Martina Franca, centro vaccinale operativo lunedì 6 dicembre dalle 9.00 alle 14.00 e giovedì 9 dicembre dalle 9.00 alle 17.00, chiuso martedì 7, mercoledì 8, venerdì 10, sabato 11 e domenica 12 dicembre; il centro vaccinale di Massafra, invece, sarà accessibile venerdì 10 e sabato 11 dicembre dalle 9.00 alle 14.00, chiuso da lunedì 6 a giovedì 9 dicembre e domenica 12 dicembre.

Infine, sarà aperto anche il centro vaccinale di Taranto presso il centro commerciale Porte dello Jonio, ma l’accesso sarà riservato solo al personale scolastico, negli orari e nei giorni comunicati loro tramite convocazione personale.