Un ingenuo Brindisi beffato nel finale e striscia positiva interrotta: Casertana vince 3-2

di Tommaso Lamarina – foto di Simona Di Maria

BRINDISI – Si interrompe a otto la striscia positiva di risultati utili consecutivi del Brindisi, che proprio al Fanuzzi cade per mano di una “normalissima” Casertana, vincente per 3-2. Pesano il rigore concesso e l’espulsione di Meneses.

Mister Di Costanzo conferma quasi in toto gli undici delle precedenti partite, con qualche variazione a centrocampo. Attacco affidato alla consolidata coppia Badjie-Meneses.

Partono subito forte gli ospiti, che già al 3′ si rendono pericolosi con una conclusione di Mansour, ma la palla termina al lato dell’estremo difensore biancazzurro. I padroni di casa, invece, si fanno vedere con un timido tiro dalla lunghissima distanza di Moi, che preferisce calciare in porta anziché costruire una azione d’attacco. Ancora biancazzurri in avanti, ma Meneses svirgola la sfera per un nulla di fatto. Il primo vero pericolo per la Casertana arriva al 21′, quando Silvestro prova il tiro a giro, che fa fare bella figura a Carotenuto, salvatosi in corner. E’ solo il preludio al gol, che arriva sul seguente calcio d’angolo. Meneses stacca imperiosamente in area ed insacca di testa, battendo il portiere. Al 39′ la Casertana, però, pareggia grazie ad un assisti del 10 Mansour, che imbecca Feola e dribbla il portiere per poi posare il pallone in rete. Nell’occasione, il centrocampista ospite ha sfruttato anche l’incertezza in uscita di Cavalli, il quale ha ritardato il proprio intervento. I primi quarantacinque minuti si chiudono con un gol per parte.

Dopo appena otto minuti di gioco del secondo tempo, rimette la testa avanti il Brindisi, quando il traversone di Triarico supera tutti e si ferma sui piedi di Esposito, che di sinistro batte Carotenuto proprio sotto la curva sud. In dieci minuti succede di tutto: gli ospiti sfiorano il nuovo pareggio al 67′ con Colacicchi, ma Cavalli si salva in angolo, Badjie risponde di testa, con la sfera che termina abbondantemente al lato e poi la svolta decisiva per la Casertana, quando il direttore di gara decreta il calcio di rigore per atterramento di Falleca su fallo ingenuo di Morleo. Dagli undici metri, Favetta non sbaglia e spiazza il portiere biancazzurro, per il momentaneo 2-2. Al 34′ della ripresa, poi, altra ingenuità, questa volta di Menese, che a centrocampo fa un fallo inutile, facendosi espellere. Ma il Brindisi sciupa tutto e si fa beffare sul finale, ancora da Feola, che firma la doppietta, dribblando gli avversari in area di rigore per poi mirare all’incrocio più lontano.

Tabellino:

BRINDISI 2

CASERTANA 3

BRINDISI (3-5-2): Cavalli; Esposito Spinelli (47’pt Alfano) Moi (45’st De Luca); Morleo (45’st Di Giulio) Triarico (45’st Trovè) Galdean Silvestro (25’st Zappacosta) Majore; Badjie Meneses. A disp.: Cervellera, Romano, Colaci, Lopez. All.: Nello Di Costanzo.

CASERTANA (): Carotenuto; Munoz Di Somma Colacicchi Monti; Feola Vacca (23’st Carannante); D’Ottavi (14’st Cusumano) Mansour(36’st Diaz) Kosovan (23’st Felleca); Favetta (44’st Salto). A disp.: Bovenzi, Rossi, Nicolau, Maresca. All.: Vincenzo Feola.

ARBITRO: Davide Matina di Palermo.

GUARDALINEE: Leonardo Claps di Potenza; Francesco Rinaldi di Policoro.

MARCATORI: 22’pt Meneses (B), 39’pt Feola (C), 8’st Esposito (B), 31’st Favetta rig. (C), 42’st Feola (C).

AMMONITI: 27’pt Colacicchi (C), 40’pt Esposito (B), 47’pt Vacca (C), 12st Meneses (B), 12’st Monti (C), 20’st Kosovan (C), 27’st Carannante (C).

ESPULSO:34’st Menses (B).

NOTE: Spett.: 350 circa. Angoli: 4-4. Recupero: 1’pt; 6’st.