mercoledì, Giugno 19, 2024
HomeAttualitàUn incredibile racconto di Elisabetta Canalis: "Ho salvato la vita di mia...

Un incredibile racconto di Elisabetta Canalis: “Ho salvato la vita di mia figlia con la manovra della mela”

Elisabetta Canalis, la bella ex velina di 44 anni ha confessato di aver vissuto un momento di puro terrore mentre salvava sua figlia da un pericoloso incidente.

Immaginatevi la scena: la dolcissima Skyler Eva, ora una graziosa bimba di 7 anni, stava mangiando un frutto quando un pezzo si è incastrato nelle sue vie respiratorie. La povera bimba si era trovata senza fiato. Ma fortunatamente, l’eroica mamma Elisabetta era lì per intervenire e salvare la situazione.

La manovra della mela di Elisabetta Canalis

Durante una recente intervista nel podcast di Diletta Leotta, Elisabetta Canalis ha raccontato l’esperienza più pericolosa che ha vissuto con sua figlia. Mentre erano a casa e stavano guardando la TV, la bambina stava mangiando un pezzo di mela quando ha iniziato a soffocare. Fortunatamente, Elisabetta ha eseguito immediatamente la manovra di disostruzione delle vie aeree, conosciuta come “la manovra nella mela”, salvando così la vita di sua figlia.

Elisabetta Canalis ha spiegato che i bambini possono diventare blu a causa della mancanza di ossigeno e che spesso non si ha nemmeno il tempo di chiamare i soccorsi. Ha quindi mostrato a Diletta la tecnica utilizzata per disostruire le vie respiratorie di sua figlia utilizzando un peluche. Elisabetta ha sottolineato che, in quella situazione di emergenza, la lucidità per agire correttamente viene istintivamente perché si è la mamma, ma che questa capacità di reazione è presente in tutti i genitori.

Dove ha appreso questa mossa la showgirl?

I vigili del fuoco hanno insegnato a una showgirl di origini sarde questa manovra: “Me l’hanno spiegato i vigili del fuoco, che sono anche paramedici e sanno come affrontare queste situazioni, sono i primi a soccorrere qualcuno quando sta male”. Elisabetta ritiene che sia fondamentale che una babysitter o chiunque sia responsabile di sorvegliare dei bambini sia in grado di gestire queste situazioni.

“Soprattutto quando si affida la propria figlia a qualcuno quando non si è presenti, quella persona deve essere in grado di agire in caso di emergenza. È un attimo perché mettano qualcosa in bocca e smettano di respirare”, ha continuato.

“Inizialmente non me ne sono accorta, ho visto che non respirava e ho pensato ‘oh, mio Dio’. Ma poi ho fatto la manovra ed è andata tutto perfettamente”, ha concluso.

I PIU' RECENTI

Most Popular