Tentato furto in un negozio del centro di Brindisi, commessa aiutata da un cliente

di Redazione

BRINDISI – L’attività di prevenzione e repressione dei reati da parte degli uomini dell’UPGSP- Sezione Volanti della Questura di Brindisi continua senza sosta e il rafforzamento del dispositivo di controllo del territorio voluto dal Questore sta dando i suoi frutti.

Nella serata di ieri (1 febbraio), nella centralissima Piazza Cairoli, in pieno centro storico di Brindisi, le pattuglie della Sezione Volanti sono intervenute mentre si stava consumando un furto ad opera di P.M. (classe 1970) tarantino già noto alle forze dell’ordine per i suoi numerosi precedenti penali soprattutto per reati contro il patrimonio. Quest’ultimo, una volta entrato nel negozio di rivendita di prodotti per animali, ha approfittato del frangente in cui la giovane commessa stava servendo un altro cliente per introdursi in uno stanzino che funge da spogliatoio del personale dipendente. La ragazza, una volta congedato il cliente si è avviata verso lo stanzino e, aprendo la porta ha notato la presenza di P.M. che stava rovistando nella borsa e negli effetti personali che lei stessa aveva lasciato notando che il malfattore si era impossessato di una banconota.

Le urla della ragazza avevano fatto accorrere un altro cliente del negozio appena entrato nel locale e, mentre la giovane chiamava il numero di emergenza, lo stesso cliente tentava di aprire la porta dello stanzino in cui P.M. si era barricato. L’aiuto del cliente del negozio e l’immediato intervento degli uomini della Volante avevano permesso di sfondare la porta e di trarre in arresto P.M. per il reato di Furto Aggravato.

Una volta accompagnato in Questura, dopo la formalizzazione degli atti di rito e il foto segnalamento presso la Polizia Scientifica, su disposizione del P.M. di turno, l’arrestato è stato tradotto presso la Casa Circondariale di Lecce per restare a disposizione dell’AG.