Sfida da 5mln di euro per il territorio brindisino: accordo tra Camera di Commercio e Provincia

di Redazione

BRINDISI – Patto Territoriale di Brindisi, avviata la partnership tra il soggetto promotore, la Camera di Commercio, e la Provincia di Brindisi. Nel corso di una conferenza stampa che si è tenuta nella sede dell’Ente camerale, sono stati illustrati termini e modalità dell’accordo in vista dell’attuazione del Progetto Pilota, dal commissario della Camera di Commercio, Antoni D’Amore.

Il Patto Territoriale di Brindisi, accordo promosso dalla Camera di Commercio con le associazioni di categoria e le istituzioni locali, è una grande opportunità già colta in passato che torna come strumento operativo per il prossimo futuro grazie alla collaborazione con l’amministrazione provinciale. Nei prossimi giorni verrà presentato il Progetto Pilota da candidare al bando del Ministero dello Sviluppo Economico. La somma richiesta dalla Camera di Commercio ammonta ad un massimo di 5 milioni di euro e tende a finanziare progetti in tutti i Comuni della provincia di Brindisi che faranno domanda di partecipazione. Destinatari, dunque, saranno le Amministrazioni che vorranno candidare progetti per un importo pari a 500 mila euro ciascuno fino al raggiungimento del tetto massimo. La Camera di Commercio e la Provincia si faranno carico delle istruttorie, mettendo a disposizione le rispettive professionalità e strutture, per definire il Progetto Pilota da presentare in sede ministeriale.

Il commissario straordinario della Camera di Commercio, Antonio D’Amore, a margine della conferenza stampa ha commentato: “Il bando Mise è una grande opportunità per tutto il territorio, la Camera di Commercio non poteva non farsi promotrice di queste iniziative in favore delle pubbliche amministrazioni del territorio e grazie all’attiva collaborazione e all’impegno della Provincia di Brindisi e del presidente f.f., Antonio Matarrelli, siamo riusciti a pubblicare il bando di manifestazione d’interesse e nei prossimi giorni, cioè entro il 15 febbraio, siamo certi di riuscire ad elaborare un progetto complessivo da candidare al Ministero per ottenere 5 milioni di euro che in questo momento storico particolarmente delicato sono fondamentali per il rilancio e l’infrastrutturazione dell’offerta turistica e agroalimentare della nostra provincia”.

Fuori sede per impegni di natura istituzionale, anche il presidente f.f. della Provincia, Antonio Matarrelli, ha commentato: “Si è aperta una stagione di grandi opportunità e di finanziamenti. L’interazione e la collaborazione tra enti e istituzioni è necessaria, e preziosa allo stesso tempo, perché ci permette di aggregare diverse realtà vista la possibilità di disporre di considerevoli finanziamenti a beneficio del territorio. Per rendere fattiva ed operativa questa collaborazione metteremo a disposizione professionalità, competenze e strutture per dare un contributo sostanziale alla causa”.