Schiamazzi notturni alla Commenda: motorini, urla e botti. I residenti: “Siamo esasperati, vogliamo dormire”

di Redazione

BRINDISI – “Non riusciamo a dormire e c’è gente, come me, che si alza alle 6:00 per lavorare. Non ne possiamo più. Ci vogliono più controlli”. E’ la segnalazione di una nostra lettrice, dopo l’ennesima notte in bianco.

La signora in questione fa riferimento ai continui schiamazzi notturni nel rione Commenda di Brindisi, precisamente nella piazzetta alle spalle di via Tirolo. Quella zona, da anni, è un punto di incontro di ragazzini, i quali si riuniscono dalla tarda sera, fino a notte fonda. Nulla di male se non fosse per il fatto che le continue bravate con i motorini, le urla, le risate e lo sparo di botti e petardi fanno perdere la pazienza ai residenti dei condomini nelle vicinanze.

“Ogni sera è la stessa storia – afferma la nostra lettrice – i ragazzini che popolano quella piazzetta fanno un chiasso assordante, incuranti delle gente che cerca di dormire perchè la mattina dopo deve alzarsi anche all’alba per lavorare. Fanno rumore con i loro motorini e poi avvertiamo sgommante, risate ad alta voce e lancio di petardi o botti a mezzanotte, forse per festeggiare qualche compleanno. Più volte ho allertato chi di dovere ma la situazione non è mai cambiata. Credo che le Forze dell’Ordine debbano passare più spesso in queste zone, così si renderanno conto del chiasso che c’è durante la notte. Noi residenti siamo esasperati. Vogliamo solo dormire in pace”.