giovedì, Febbraio 22, 2024
HomePoliticaSalvini: Il ponte sullo stretto si farà! La Tav? Si attende la...

Salvini: Il ponte sullo stretto si farà! La Tav? Si attende la Francia!

Il vicepremier e ministro dell’interno, Matteo Salvini, ha annunciato con sicurezza che il tanto discusso Ponte sullo Stretto si farà. Inoltre, ha lanciato un appello alla Francia affinché faccia la sua parte per la realizzazione della Tav. Queste dichiarazioni sono state rilasciate in due interviste con media stranieri e pubblicate oggi su importanti testate come il francese Le Figaro e lo spagnolo El Pais.

Il giorno dell’intervista coincide con il viaggio del titolare del Mit, che si recherà in Lussemburgo per il Consiglio dei Trasporti dell’Unione europea. Si prospettano dunque grandi sviluppi per l’infrastruttura italiana, ma resta da vedere se la Francia risponderà all’appello del nostro vicepremier.

Salvini sulla Tav: “la Francia faccia la sua parte”!

Il vicepremier e ministro dell’interno, Matteo Salvini, non si è trattenuto nel fornire una netta risposta alle preoccupazioni riguardanti la Tav Torino-Lione. In un’intervista al quotidiano francese, Salvini ha espresso il suo rifiuto nel pensare che la Francia potrebbe aver cambiato idea sulla questione o addirittura rallentare i lavori per finanziare treni regionali al suo interno.

Questo comportamento, a suo avviso, sarebbe un insulto non solo all’Italia, ma anche alla Commissione europea che ha stanziato centinaia di milioni di euro per questo progetto. Salvini ha sottolineato che l’Italia non può permettersi di essere lasciata sola in questa impresa, e che la Francia deve fare la sua parte entro il 2032, come raccomandato dal Consiglio di orientamento delle infrastrutture.

Il ministro ha inoltre avvertito che un eventuale rallentamento della Tav da parte delle autorità francesi sarebbe “controproducente”, poiché un’opera transfrontaliera di questa portata, sviluppa ricchezza duratura sul territorio dei due Paesi. La Francia deve capire l’importanza di questo progetto e agire di conseguenza, altrimenti rischia di compromettere il futuro di tutta la regione.

Il Ponte sullo stretto? Si farà!

Il vicepremier e ministro dell’interno, Matteo Salvini, ha posto l’accento sulla grande importanza del collegamento stabile tra Calabria e Sicilia.

Questo progetto, che ha fatto parlare di sé per decenni, finalmente vedrà la luce del giorno con l’inizio dei lavori nell’estate del 2024 e l’entrata in funzione prevista per il 2032. Secondo Salvini, questo collegamento permetterà di collegare Palermo e Berlino, creando così un’infrastruttura di trasporto senza precedenti per il Sud.

Il vicepremier ha sottolineato che questo progetto porterà lavoro e ricchezza nella regione, offrendo un’opportunità unica per la crescita economica. Inoltre, Salvini ha dichiarato che il suo ministero non intende rinunciare a un solo euro di fondi europei, dimostrando così l’impegno del governo italiano per la realizzazione di questo importante progetto.

Il futuro del Sud è nelle mani di questa infrastruttura, e Salvini ha promesso di fare tutto il possibile per garantire il suo successo.

Tutte le alleanze

Il vicepremier e ministro dell’interno, Matteo Salvini, ha espresso la sua soddisfazione per il risultato delle recenti elezioni amministrative su El Pais. Popolari e Vox hanno ottenuto un successo importante, e Salvini ha auspicato che gli elettori daranno un forte sostegno all’asse dei Popolari, dei Conservatori e degli Identitari in vista delle elezioni europee del 2024. Il vicepremier ha sottolineato che la mancata fusione dei gruppi di centrodestra a Bruxelles è stata un errore, poiché “una grande famiglia di destra avrebbe più peso” nell’Unione Europea.

Secondo Salvini, alcune delegazioni estere hanno reso impossibile questa unione, ma questo è stato un errore che deve essere corretto. Il vicepremier ha ribadito l’importanza di un’Europa forte e unita, basata sui valori della destra, e ha promesso di fare tutto il possibile per realizzare questa visione. Il futuro dell’Europa dipende dalla forza e dall’unità della destra, e Salvini è determinato a far sì che questo accada.

I PIU' RECENTI

Most Popular