Nuova opportunità terapeutica per l’angina refrattaria nell’Emodinamica del Fazzi

di Redazione

LECCE – Da oggi nella sala di Cardiologia Interventistica ed Emodinamica del Dea Fazzi, afferente alla UOC di Cardiologia-UTIC ed Emodinamica diretta dal dott. Giuseppe Colonna, è possibile curare il dolore toracico anginoso refrattario con l’impianto di stent dedicato in seno coronarico.

Per dolore toracico anginoso – angina si intende un dolore al petto che si presenta quando l’afflusso di sangue al cuore si riduce a causa del restringimento, o dell’indurimento, delle arterie (coronarie) che lo irrorano. Solitamente è provocato da sforzo fisico intenso o da un episodio di forte stress corporeo che limita le consuete attività quotidiane.

La procedura è stata eseguita per via venosa trans-giugulare in un paziente di 66 anni, già sottoposto a plurimi interventi di rivascolarizzazione miocardica mediante bypass aorto-coronarico ed angioplastiche complesse, ma nonostante tutto sintomatico per angina invalidante.

Questa metodica, utilizzata in pochi centri in Italia, ha dimostrato la sua efficacia, mitigando i sintomi in pazienti che altrimenti non avrebbero alternative per migliorare le proprie condizioni di salute.

La Direzione strategica ringrazia gli operatori per l’ulteriore passo in avanti nel percorso di innovazione terapeutica nel trattamento del paziente cardiopatico.