Minacce e aggressione alla madre per avere denaro: lui in carcere e lei in ospedale

di Redazione

LATERZA – I Carabinieri della Stazione di Laterza, nel corso di un servizio di controllo del territorio, hanno tratto in arresto in flagranza un 28enne del posto, già noto alle Forze dell’Ordine poiché segnalato in Banca Dati, ritenuto responsabile di tentata estorsione, maltrattamenti in famiglia, minacce e lesioni personali nei confronti della propria madre.

I militari sono intervenuti presso l’abitazione della donna, dove l’uomo dimora, in seguito all’ennesima aggressione verbale e fisica perpetrata dal giovane che, al fine di costringere la vittima a consegnargli denaro contante, le si avventava contro, percuotendola.

La malcapitata, soccorsa da personale del 118 intervenuto sul posto, e successivamente condotta presso il pronto soccorso dell’Ospedale “San Pio” di Castellaneta, è stata medicata e giudicata guaribile in 20 gg per fratture alle costole.

L’arrestato, dopo le formalità di rito, è stato associato alla Casa Circondariale di Taranto, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria informata dalla citata Stazione Carabinieri.