lunedì, Luglio 15, 2024
HomePoliticaMeloni in Tunisia si congratula per l'ottimo lavoro sui migranti: sbarchi calati...

Meloni in Tunisia si congratula per l’ottimo lavoro sui migranti: sbarchi calati a maggio

La Presidente del Consiglio si è recata in Tunisia in una visita che ha destato grande attenzione sul fronte politico. Ieri pomeriggio, Giorgia Meloni ha incontrato il Presidente tunisino Saied per una serie di colloqui focalizzati sul delicato tema dei flussi migratori e sulle complesse questioni economiche e sociali che affliggono il Paese nordafricano.

Una collaborazione proficua tra Meloni e Saied

Il presidente Saied ha elogiato Meloni, definendola “una donna che osa dire ad alta voce ciò che gli altri pensano in silenzio”. I due leader hanno poi proseguito con un incontro congiunto con la premier tunisina Bouden, durante il quale hanno affrontato temi cruciali come il controllo dei flussi migratori nel Mediterraneo e la grave crisi economica e sociale che attanaglia la Tunisia.

Meloni ha espresso la volontà di intensificare la cooperazione tra Italia e Tunisia nell’affrontare la questione migratoria, lodando il “lavoro eccellente” svolto in sinergia tra Roma e Tunisi. Secondo la Presidente del Consiglio, grazie a tale collaborazione, gli sbarchi in Italia hanno subito una significativa diminuzione nel mese di maggio rispetto ai mesi precedenti.

Tuttavia, Meloni ha sottolineato che la stagione estiva rappresenta una sfida critica, e che sarà necessario un ulteriore impegno, anche a livello europeo, per gestire efficacemente le frontiere tunisine e prevenire il flusso di migranti irregolari. Inoltre, la Premier ha proposto l’organizzazione di una conferenza internazionale a Roma sul tema della migrazione e dello sviluppo, al fine di affrontare in modo completo questa complessa problematica.

Durante la visita, Meloni ha anche ribadito l’importanza delle relazioni di lunga data tra Italia e Tunisia, definendo i due Paesi “nazioni amiche” con un legame storico profondo. Ha sottolineato l’importanza della stabilizzazione del quadro politico e di sicurezza in Tunisia, nonché la necessità di promuovere la crescita della democrazia nel Paese nordafricano.

La Premier ha inoltre sottolineato l’impegno dell’Italia nel sostenere la Tunisia in ambito finanziario, con l’obiettivo di raggiungere un accordo positivo tra il Paese nordafricano e il Fondo Monetario Internazionale. Ha inoltre evidenziato le opportunità di cooperazione nel settore energetico tra Italia e Tunisia, grazie all’infrastruttura strategica rappresentata dal cavo sottomarino di collegamento elettrico Elmed.

La visita di Meloni in Tunisia rappresenta un passo significativo per rafforzare i rapporti tra i due Paesi e affrontare le complesse sfide migratorie e socioeconomiche che la Tunisia sta affrontando. La sua proposta di una conferenza internazionale a Roma sul tema della migrazione e dello sviluppo potrebbe rappresentare un’importante opportunità per coinvolgere attori internazionali e trovare soluzioni efficaci a questa delicata questione.

I PIU' RECENTI

Most Popular