Le blatte tornano a Brindisi, comincia l’incubo dei cittadini. C’è chi pensa a denunciare il Comune

di Redazione

BRINDISI – Arriva la bella stagione e, puntualmente, a Brindisi, arrivano anche le blatte.

Comincia l’incubo per migliaia di residenti brindisini, alle prese, come ogni estate, con l’emergenza blatte. Questa foto è stata scattata stamane (8 giugno) da un nostro lettore. “Appena ho aperto la balconata, mi son ritrovato questa ‘grossa’ sorpresa – scrive un residente di viale Commenda – non siamo più liberi di lasciare balconate e finestre aperte perchè abbiamo paura possano entrare in casa. L’anno scorso abbiamo sofferto il caldo, perchè chiudevamo tutto. Solo il condizionatore ci ha salvati. Con altri residenti di zona stiamo stiamo pensando a fare un esposto al Comune”.

La deblattizzazione è avvenuta sia nelle fognature comunali che quelle di Acquedotto Pugliese, ma forse o è stata una operazione tardiva o dev’essere una operazione da svolgere con regolarità. Non più tardi di qualche settimana addietro, il Consigliere Comunale di Forza Italia, Gianluca Quarta, avviò una diretta Facebook proprio da viale Commenda, nei pressi dell’Ufficio Postale, mostrando una vera e propria invasione di blatte che fuoriuscivano dal tombino, spargendosi per strada ed andando anche a “far visita” ad un fruttivendolo. Il proprietario dell’attività commerciale, puntualmente, dovette gettare nell’immondizia diversi prodotti. In quel caso, il fenomeno avvenne perchè il tombino in questione non fu sigillato dagli operatori. Un leggerezza pagata dai cittadini.

Insomma, un incubo senza fine per i brindisini e qualcuno deve porre un serio e definitivo rimedio.