La villa comunale si veste a festa per la primavera: fiori giochi e laboratori di circo

di Redazione

SAN MICHELE SALENTINO – Duecento fiori all’uncinetto che si muoveranno al vento, a formare un cielo colorato. Nuove aree gioco attrezzate. E ancora laboratori di giocoleria, attività di equilibrismo e di arti circensi. La villa comunale di San Michele Salentino si veste a festa per la Primavera. Genitori e bambini, a partire dalle ore 18 di domani, giovedì 21 aprile, trascorreranno qualche ora insieme agli animatori dell’Asd Stranivari Circo, per riprendersi un importante spazio pubblico rimesso a nuovo dall’Amministrazione Comunale.

Nella villa, infatti, sono stati installati nuovi giochi, anche, per bimbi diversamente abili, così da rendere più accogliente ed attrezzata l’area verde al centro del paese, importante punto di riferimento per tante famiglie, dove possono accompagnare i loro piccoli per socializzare e trascorrere il tempo libero in sicurezza ed in compagnia. Un luogo ideale per promuovere l’aggregazione ed occupare in modo sano, all’aria aperta, il tempo libero.

“La ‘Festa di Primavera’ rappresenta un’occasione per coinvolgere le famiglie e i bambini insieme alle istituzioni – spiega il sindaco Giovanni Allegrini -, e grazie agli animatori, abbiamo organizzato un pomeriggio in cui tutti gli interlocutori che oggi hanno la responsabilità nell’educazione i bambini si incontrano dando prova forte di coesione e condivisione. È nostro grande desiderio, soprattutto, coinvolgere le scuole per promuovere la cultura dello spazio verde pubblico come bene di tutti, da vivere, far crescere, proteggere e curare”.

Ai colori dei nuovi giochi si uniscono altri colori: sono i fiori creati dal lavoro artigianale delle abili mani di un gruppo di donne di San Michele Salentino capaci di realizzare veri e propri capolavori. Tutto è nato da una profonda passione per il lavoro all’uncinetto che, in questi mesi, si è sviluppata dapprima con la creazione di un braccialetto rosso, simbolo della lotta contro la violenza sulle donne, continuata con una gigantesca calza della Befana esposta, per l’occasione, in piazza Marconi ed oggi si concretizza, invece, con decine di fiori realizzati all’uncinetto che coloreranno la villa comunale. Tra le “artigiane” protagoniste di questo colorato e romantico cielo di fiori la più piccola ha solo 9 anni e si chiama Francesca Colucci e la più grande è Maria Antonia Cassese di 96 anni.