“La tutela della salute e l’ecologia della politica sono priorità per il nostro lavoro”

di Redazione

TARANTO – I co-portavoce dell’associazione cittadina dei Verdi Taranto, Eliana Baldo e Mino Briganti, stamattina non hanno partecipato  alla riunione del tavolo del centrosinistra, ma hanno unicamente consegnato un documento che chiede: fermo immediato degli impianti inquinanti per arrestare il danno alla salute dei cittadini e degli operai; valutazione di eventuali proposte industriali solo se corredate da Valutazione di Impatto Sanitario, che ne attesti assenza di danno alla popolazione. Le eventuali proposte industriali non possono contemplare in nessuna misura l’uso di combustibili fossili; tutela del reddito degli operai attraverso il reimpiego nelle opere di bonifica; non candidabilità di persone legate nel recente passato alla destra e all’estrema destra.

“Come in passato – sottolineano – la tutela della salute e l’ecologia della politica sono priorità per il nostro lavoro. Non avalleremo operazioni ambigue sulle questioni ambientali né eventuali rielezioni di trasformisti e di coloro che hanno contrastato violentemente gli ambientalisti”.