La sala università di Palazzo Nervegna intitolata a Gino Strada

di Redazione

BRINDISI – Riceviamo e pubblichiamo nota del Presidente del Consiglio Comunale di Brindisi, Giuseppe Cellie, sull’intitolazione della sala università di Palazzo Nervegna a Gino Strada, scomparso qualche settimana addietro.

“Sono molto felice di annunciare che oggi la giunta ha finalmente approvato la mia proposta di intitolare la sala università di Palazzo Nervegna a Gino Strada, fondatore di Emergency, associazione umanitaria ed indipendente italiana impegnata da decenni ad offrire cure medico-chirurgiche gratuite alle vittime delle guerre e della povertà.

Un riconoscimento importante anche dalla nostra città da sempre porto accogliente di pace e di umanità.

Ho scelto e proposto quella sala perché mi è sembrata da subito il luogo di Brindisi più naturalmente vocato, uno spazio che ospita una di quelle “sfide impossibili da vincere” tanto care a Gino Strada.  

Palazzo Nervegna è infatti sede del nuovo corso di laurea magistrale in “Scienze della cooperazione internazionale” dell’Università del Salento, un percorso di studi che ha l’obiettivo di formare specialisti della cooperazione allo sviluppo con particolare attenzione ai temi dei diritti umani, della sostenibilità e dei processi di costruzione e mantenimento della pace nel mondo.

Insomma mi piace pensare che la missione di Gino Strada, costruttore di pace, che sono convinto non è finita con lui, possa continuare, per sempre, anche nella nostra città, attraverso i tanti giovani che qui si formeranno.

Ringrazio il Sindaco e tutte e tutti gli assessori che hanno sostenuto questa proposta, che proprio nel nome di Gino Strada è anche una promessa, una responsabilità: nell’impegno quotidiano vengono prima gli altri di noi stessi ed esistono solo diritti e non privilegi”.