Insediato il nuovo Questore di Brindisi: attenzione su SCU e fondi PNRR

di Tommaso Lamarina

BRINDISI – E’ Annino Gargano a capo della Polizia di Stato di Brindisi e prende il posto di Ferdinando Rossi, destinato a dirigere la Questura di Foggia.

Il nuovo Questore di Brindisi, Annino Gargano, si è presentato alla città, questa mattina (20 aprile). Tra criminalità organizzata, situazione fondi PNRR ed anche bellezze del territorio, ha spaziato Gargano nel corso della conferenza stampa odierna.

Annino Gargano

Quello di Gargano, 57enne di Amalfi, è un ritorno in Puglia, dopo aver diretto la Squadra Mobile di Lecce e poi quella di Bari una decina d’anni fa. Proviene dalla Questura di Chieti. E’ in servizio dal 1990 e, dopo aver ricoperto gli incarichi di Vice Dirigente della Squadra Mobile e di Dirigente dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico della Questura di Parma, ha diretto la Squadra Anticrimine del Commissariato di Polizia Viareggio-Versilia, nonché la Squadra Mobile della Questura di Lucca. In Puglia ha diretto la Squadra Mobile e la Divisione Immigrazione della Questura di Lecce, poi il passaggio alla direzione della Squadra Mobile di Genova, per tre anni, per poi rientrare in Puglia a guidare la Squadra Mobile di Bari.

Nel 2018 è stato nominato Dirigente Superiore ed ha svolto servizio a Roma presso l’Ufficio Centrale Ispettivo del Dipartimento della Pubblica Sicurezza, ricoprendo anche l’incarico di Direttore del Servizio Ispettivo e di Controllo. Da maggio 2019 a settembre 2020 è divenuto Questore di  Vibo Valentia. Ad ottobre 2020, invece, Questore di Chieti. Nel corso della carriera, ha conseguito numerosi encomi ed attestati di lode in relazione ai risultati ottenuti nel contrasto alla criminalità diffusa ed organizzata, soprattutto di stampo mafioso.