martedì, Aprile 16, 2024
HomeSportIl Napoli, già campione sconfigge l'Inter 3-1

Il Napoli, già campione sconfigge l’Inter 3-1

Il Napoli continua a celebrare il suo indimenticabile scudetto con una meritata vittoria (3-1) contro un Inter che aveva bisogno di non perdere per rafforzare la sua posizione nella zona Champions. Ora, l’Inter ha solo due punti di vantaggio sul quinto posto, con due giornate ancora da giocare. Spalletti lo aveva promesso e ha mantenuto la parola: il piano di dare spazio a chi ne ha avuto meno sarebbe stato sospeso contro i milanesi, l’unico grande club della Serie A che non è stato sconfitto in questo campionato.

Gli azzurri sono scesi in campo con la migliore formazione possibile contro un avversario che, invece, ha dovuto gestire le sue energie dopo la magica notte di Champions e in vista della finale di Coppa Italia di mercoledì prossimo. Inzaghi ha iniziato senza Acerbi, Dumfries, Dimarco, Calhanoglu, Dzeko e Lautaro, e i suoi uomini hanno lasciato completamente l’iniziativa all’avversario. La partita può essere considerata come una lunga prova difensiva di ciò che potrebbe accadere a Istanbul, con i meridionali che hanno chiuso la partita superando sempre il 70% di possesso palla e con 22 tiri contro sei.

L’assedio del Napoli, con Anguissa e un affamato Osimhen (che cerca gol per conquistare il titolo di Capocannoniere), si è scontrato più volte con il muro nerazzurro, la cui unica crepa aveva nome e cognome: Roberto Gagliardini. L’italiano ha commesso cinque falli e ha visto due cartellini gialli in 41 minuti, il secondo per un duro intervento su Anguissa.

In superiorità numerica, il Napoli ha continuato a spingere e ha ottenuto il meritato vantaggio con lo stesso Anguissa, che ha ricevuto un cross di Zielinski in area, si è girato e ha battuto Onana.

Era il minuto 67 e, dieci minuti dopo, gli azzurri hanno trovato anche il raddoppio con Simeone, che aveva sostituito Osimhen e aveva spinto in porta un cross di Kvara. Il gol è stato annullato per un dubbio fallo di Zielinski e, poco dopo, l’Inter ha pareggiato inaspettatamente con Lukaku, che ha approfittato di un cross rasoterra di Dimarco dopo un pallone perso da Raspadori.

L’1-1 è durato solo tra l’82’ e l’85’, minuto in cui Di Lorenzo ha tirato fuori dal cilindro un sinistro a giro spettacolare da fuori area, assolutamente imparabile per Onana. Con l’Inter riversata in avanti, il campione d’Italia ha fallito il possibile 3-1 con Simeone e, al 94′, lo ha segnato con il giovane Gaetano, che ha finalizzato un contropiede orchestrato dal Cholito. La festa al Maradona continua.

I PIU' RECENTI

Most Popular