mercoledì, Giugno 19, 2024
HomeAttualitàEsercitazione Nato in Germania: l’Occidente mostra i muscoli

Esercitazione Nato in Germania: l’Occidente mostra i muscoli

In un contesto davvero molto difficile per via della guerra in Ucraina, ecco che anche delle singole notizie possono aumentare la tensione. E’ il caso, ad esempio, dell’esercitazione Nato in Germania che interessa paesi come Polonia, Paesi Baltici e Repubblica Ceka. Secondo molti si tratterebbe di un vero e proprio messaggio inviato a Vladimir Putin, divenuto nemico numero uno della Nato almeno dal febbraio 2022, quando iniziò la guerra in Ucraina.

Previsti disagi sui cieli

Diverse compagnie aeree europee hanno già avvisato il loro pubblico che l’esercitazione Nato in Germania potrebbe provocare dei gravi disagi, specialmente presso gli aeroporti di Francoforte e Berlino. Si tratta, a conti fatti, dell’esercitazione Nato più grande di sempre, un evento che rischia, però, di innalzare ulteriormente la tensione. L’alleanza militare occidentale si sta preparando a dimostrare la sua forza e unità con una serie di manovre aeree coordinate dalla Germania, che si svolgono in un momento critico, mentre la guerra in Ucraina continua ad infiammare la regione.

Esercitazione Nato Air Defender: quanto durerà?

L’esercitazione “Air Defender 23” è iniziata e durerà fino al 23 giugno, coinvolgendo circa 250 aerei militari provenienti da 25 paesi membri della NATO e partner internazionali, inclusi il Giappone e la Svezia. Fino a 10.000 persone parteciperanno a queste esercitazioni, che hanno l’obiettivo di potenziare l’interoperabilità e la protezione contro minacce come droni e missili da crociera, in caso di attacchi a città, aeroporti o porti situati nel territorio della NATO. Sebbene l’esercitazione sia stata pianificata già nel 2018, in risposta all’annessione della Crimea da parte della Russia nel 2014, il capo dello stato maggiore tedesco, Ingo Gerhartz, ha sottolineato che non è mirata specificamente a nessun paese.  Finlandia e Svezia, tradizionalmente neutrali ma strettamente allineate con la NATO, hanno recentemente espresso interesse ad aderire all’alleanza, in seguito all’invasione russa dell’Ucraina dello scorso anno.

Alla domanda su potenziali interruzioni dei viaggi aerei civili durante l’esercitazione, il generale Gerhartz ha insistito sul fatto che i pianificatori avrebbero fatto “tutto quanto in loro potere” per limitare i ritardi o le cancellazioni dei voli, con l’inizio delle vacanze scolastiche in alcune parti della Germania.

I PIU' RECENTI

Most Popular