Elezioni provinciali: nonostante il “secondo posto”, Matarrelli vicepresidente e traghettatore dopo le dimissioni di Rossi

di Redazione

BRINDISI – Riceviamo e pubblichiamo nota della Provincia di Brindisi, dopo l’esito delle elezioni e dopo l’incontro di stamane con la lista “Provincia unita e democratica”.

L’esito del voto per il rinnovo del Consiglio Provinciale consegna alla lista “Provincia unita e democratica” un risultato importante, che impegna e responsabilizza ciascuno degli otto consiglieri eletti.  Il dato conseguito, otto rappresentanti sui 12 totali che siederanno in Consiglio, rappresenta un risultato non scontato che è anche significativa espressione del lavoro di condivisione fin qui prodotto. Con lo stesso spirito, emerge la piena consapevolezza degli sforzi comuni che anche per il futuro andranno compiuti al fine di garantire il miglior assolvimento delle competenze attribuite all’ente provincia e che si legano alle imminenti opportunità offerte dal PNRR – Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, quale irripetibile occasione per investimenti e riforme. 

Anche su tali imminenti obiettivi, l’incontro che si è svolto nella mattinata di oggi ha delineato un percorso chiaro. Nella stessa occasione, durante la quale il presidente in carica Riccardo Rossi ha confermato la volontà di dimettersi nella prossima riunione di consiglio – una decisione assunta nella convinzione comune della buona gestione fin qui garantita – vi è stata una convergenza unanime sul nome di Antonio Matarrelli, per la reggenza da garantire in veste di vicepresidente facente funzioni fino alle elezioni per la nuova presidenza.