giovedì, Febbraio 22, 2024
HomeAttualitàCoronavirus: la fuga del virus dal laboratorio di Wuhan “non può essere...

Coronavirus: la fuga del virus dal laboratorio di Wuhan “non può essere scartata”!

La dichiarazione dell’immunologo cinese di fama mondiale, George Gao, ha scatenato una tempesta a Pechino. In un recente podcast della Bbc, Gao ha ammesso che l’ipotesi del presunto coinvolgimento del laboratorio di Wuhan nella diffusione del coronavirus non può essere esclusa.

Ciò ha sollevato preoccupazioni su possibili conseguenze diplomatiche e politiche, sia a livello nazionale che internazionale. La dichiarazione di Gao ha scatenato un dibattito acceso tra gli esperti del settore, con molti che chiedono un’indagine più approfondita sulla questione.

Questo sviluppo potrebbe avere ripercussioni significative sulla gestione della pandemia e sulla reputazione della Cina a livello globale.

Qual è la verità sull’origine del Coronavirus?

Per anni, chiunque abbia osato suggerire che il virus potesse essere il risultato di un incidente all’Istituto di Virologia di Wuhan è stato marchiato come un “complottista” e ridicolizzato da scienziati, governi e debunker. Ma ora, le cose stanno cambiando.

Lo scorso marzo, persino il celebre immunologo Anthony Fauci è stato accusato di aver “indotto” la pubblicazione di un articolo scientifico per confutare la teoria secondo cui il coronavirus sarebbe sfuggito dal laboratorio cinese di Wuhan.

Secondo i documenti della sottocommissione della Camera dei rappresentanti degli Stati Uniti, Fauci avrebbe utilizzato i finanziamenti pubblici per la ricerca per distogliere l’attenzione dal laboratorio cinese, dove si svolgevano ricerche sul coronavirus da lui personalmente autorizzate. L’FBI sembra essere convinta di questa teoria.

Tuttavia, ad oggi, l’origine del virus rimane ancora un mistero. La questione ha scatenato un acceso dibattito tra gli esperti del settore e ha sollevato preoccupazioni sulla gestione della pandemia e sulla reputazione della comunità scientifica. I fatti stanno emergendo lentamente, ma una cosa è certa: la verità deve essere scoperta per garantire che non si ripeta mai più una tragedia come questa.

Le parole di George Gao, il più famoso immunologo cinese, lasciano senza parole

Le parole di George Gao, l’immunologo cinese con quasi un migliaio di pubblicazioni scientifiche alle spalle, hanno suscitato scalpore. Gao, che prima e durante la pandemia era a capo del Centro cinese per il controllo delle malattie, ha recentemente ammesso al podcast della BBC Radio 4 “Fever: The Hunt for Covids Origin” che l’origine del virus nell’Istituto di Virologia di Wuhan non può essere scartata.

Secondo Gao, nessuna ipotesi può essere eliminata e bisogna sempre sospettare di tutto in campo scientifico. Ha poi aggiunto che il governo cinese ha condotto un’indagine sull’istituto di virologia, ma non ha trovato alcun illecito. La questione solleva preoccupazioni sulla gestione della pandemia e sulla reputazione della Cina a livello globale.

La comunità scientifica sta ora chiedendo un’indagine più approfondita sulla questione per scoprire la verità sull’origine del virus e la questione è diventata un argomento di dibattito accalorato tra gli esperti del settore. La questione potrebbe avere ripercussioni significative sulla reputazione della comunità scientifica e sulla politica internazionale.

I PIU' RECENTI

Most Popular