giovedì, Febbraio 22, 2024
HomeAttualitàBritney Spears e Justin Timberlake: ma perché hanno litigato? E come mai...

Britney Spears e Justin Timberlake: ma perché hanno litigato? E come mai lei gli ha chiesto scusa?

Il libro autobiografico di Britney Spears, intitolato “The Woman in Me”, ha svelato uno shockante retroscena sul suo passato con Justin Timberlake. Nel libro, Britney ha rivelato di essere rimasta incinta durante la loro relazione adolescenziale e di aver affrontato una difficile decisione. Nonostante fosse sorpresa dalla notizia, Britney amava profondamente Justin e desiderava una famiglia con lui.

Ma la reazione di Justin fu del tutto diversa. Non era affatto felice della gravidanza e riteneva che non fossero pronti per diventare genitori così giovani. Questa divergenza di opinioni spingeva Britney verso una decisione dolorosa: accettare l’aborto, poiché Justin era fermamente contrario ad assumersi il ruolo di padre.

Britney ha confessato che questa decisione è stata una delle più difficili e dolorose nella sua vita. Ancora oggi si chiede se sia stata la scelta giusta, rimpiangendo di aver ceduto alle pressioni di Justin.

Le voci di tradimento di Britney verso Justin hanno circolato durante la loro rottura del 2002, ma nessuna di queste voci è stata mai confermata dai diretti interessati. Entrambi hanno in seguito avuto figli: Britney ha avuto due figli con il suo secondo marito Kevin Federline, mentre Justin ha due figli con la moglie Jessica Biel.

Britney Spears chiede scusa

Britney Spears, invece, ha deciso di fare un gesto di riconciliazione nei confronti del suo ex fidanzato Justin Timberlake, chiedendo scusa pubblicamente per le parole scritte su di lui nel suo libro di memorie “The Woman in Me”.

In un post su Instagram, Britney ha espresso il suo pentimento sincero: “Voglio scusarmi per ciò che ho scritto nel mio libro. Mi dispiace profondamente se ho offeso le persone a cui tengo”. Ha accompagnato il messaggio con un video dell’apparizione di Timberlake al Tonight Show di Jimmy Fallon.

Non solo ha chiesto scusa, ma ha anche elogiato le nuove produzioni di Timberlake, congratulandosi con lui per il suo ritorno sul palco con gli Nsync e apprezzando la sua nuova canzone “Selfish”, che ha definito “meravigliosa”.

Tuttavia, proprio quando sembrava che la situazione stesse prendendo una svolta pacifica, è emersa la notizia che il nuovo singolo di Timberlake, “Selfish”, è stato oggetto di un boicottaggio da parte dei fan di Britney. In risposta, i sostenitori della popstar hanno iniziato a scaricare massicciamente un’altra canzone dallo stesso titolo, “Selfish”, che era stata pubblicata da Britney Spears nel lontano 2011.

Justin Timberlake fa la sua mossa

L’ultima mossa di Timberlake ha infastidito sia Britney che i suoi fan, il B Army. I fan hanno risposto portando “Selfish” al primo posto su iTunes in molte nazioni e ora stanno facendo lo stesso con “Liar” come reazione alla provocazione dell’ex fidanzato di Britney.

Secondo Page Six, Justin è preoccupato che le rivelazioni di Britney e la faida in corso possano oscurare il suo ritorno sulla scena musicale. Ci sono voci che suggeriscono che il suo ritorno fosse inizialmente programmato per l’autunno del 2023. Ma è stato posticipato a causa delle polemiche generate dal libro “The Woman in Me” di Britney.

Una fonte anonima ha dichiarato a Page Six: “Justin Timberlake è molto turbato dal rinnovato dramma con la sua ex fidanzata Britney Spears, che sta mettendo in ombra la sua nuova musica”.

“Lui sperava che il clamore causato dal libro di memorie della Spears si sarebbe placato. Permettendogli così di concentrarsi sul suo nuovo album, del quale è estremamente entusiasta. Ma invece si rende conto che ogni giorno accadono nuove cose e gli attacchi dei fan continuano. Ha paura che tutto ciò possa oscurare il suo ritorno”. Il rappresentante di Timberlake non ha risposto alla richiesta di commento.

I PIU' RECENTI

Most Popular