Brindisi, sport: ecco tutti gli interventi previsti dall’Assessore Pinto

di Redazione

BRINDISI – “Nel bilancio posto all’attenzione ed all’approvazione del prossimo consiglio comunale sono previsti tantissimi interventi nel campo dell’impiantistica sportiva”, afferma l’Assessore allo Sport del Comune di Brindisi, Oreste Pinto.

Ecco quali sono:

1 ) Recupero e conservazione Stadio Fanuzzi: 500mila euro; 2 ) Manutenzione straordinaria delle Palestre scolastiche: 150mila euro; 3 ) Interventi propedeutici al collaudo del Palapentassuglia: 100mila euro; 4 ) Manutenzione straordinaria PalaMelfi: 200mila euro; 5 ) Manutenzione straordinaria PalaMalagoli, PalaZumbo, Polivalente Tuturano: 100mila euro; 6 ) Realizzazione percorsi ciclabili e opere accessorie: 308mila euro; 7) Realizzazione skatepark presso il Pattinodromo: 70mila euro; 8 ) Aree playground: 150mila euro.

A questi vanno aggiunti i progetti “vinti” con i bandi PNRR che partiranno nel 2023:

9 ) Riqualificazione Pista di Atletica Leggera, 1milione 200mila euro; 10 ) Implementazione Cittadella dello Sport, euro 1milione 500mila euro; 11) la New Arena; – i progetti candidati ai bandi PNRR per i quali siamo fiduciosi di una positiva risposta; 12 ) Aree sportive all’aperto Scuola Calò, 309mila euro; 13 ) Nuova Palestra Livio Tempesta, 1milione 82mila euro; 14) Riqualificazione Palestra Scuola Kennedy 425mila euro; – i lavori che saranno eseguiti a breve presso: 15 ) campo di calcio Bozzano; 16 ) campo di calcio Tuturano – la realizzazione e/o riqualificazione di numerosi impianti sportivi previsti nell’ambito dei tre progetti PINQUA (15milioni di euro a programma per Centro, Sant’Elia e Perrino).

“Difficile non ammettere che si tratta di un grande impegno realizzato grazie a ingenti investimenti finalizzati alla riqualificazione e alla messa in sicurezza degli impianti esistenti ed alla realizzazione di nuove strutture – prosegue Pinto – il tutto nella piena consapevolezza che occorre continuare ad investire sull’enorme valenza dello sport in termini di salute, benessere e socialità. E, circostanza importante in periodo di crisi, di grande importanza anche in termini di economia, visto che uno studio condotto dall’Osservatorio dello Sport System italiano di Banca Ifis ha calcolato che ogni euro pubblico speso nello sport, ne attiva quasi 9 di fondi privati per dare vita ad un fatturato di 20”.