Bilancio 2021 di Polstrada Puglia: meno incidenti a causa dei divieti pandemici

di Redazione

Anche nel corso del 2021 l’attività operativa della Polizia Stradale – sia relativa al rilevamento degli incidenti stradali sia in esecuzione di servizi speciali – ha inevitabilmente risentito della emergenza sanitaria legata alla pandemia da COVID-19.

Infatti, da un lato il fenomeno infortunistico ha fatto registrare un abbattimento dei valori, rispetto al periodo pre-Covid, quale conseguenza naturale dei divieti progressivamente imposti anche alla mobilità di persone e veicoli. Dall’altro, in concomitanza con la vigenza dei citati divieti sono stati temporaneamente sospesi alcuni dei servizi speciali, ripresi, tuttavia, nello corso dell’anno.

Le pattuglie della Polizia Stradale impiegate hanno garantito il massimo concorso sia all’attività di prevenzione che alle attività disposte dalle Autorità provinciali di pubblica sicurezza per l’attuazione di alcune misure straordinarie di contenimento della diffusione del COVID-19.

Attività infortunistica    

Nel periodo 1 gennaio – 31 dicembre 2021 si è registrato un lieve aumento del fenomeno infortunistico rilevato dalla Polizia Stradale, rispetto allo stesso periodo del 2020. In particolare, il Compartimento Polizia Stradale “Puglia” a fronte di un aumento della incidentalità complessiva, a livello nazionale, nell’ambito regionale ha registrato (904 incidenti contro gli 836 del 2020), gli incidenti mortali (32) e vittime (35) sono aumentate in linea con il dato nazionale, mentre gli incidenti con lesioni (367) e le persone ferite (691) sono in lieve diminuzione rispetto ai dati dell’anno precedente.

I dati di Polizia Stradale ed Arma dei Carabinieri, posti a confronto con la stima preliminare del fenomeno infortunistico che ISTAT ha rilasciato di recente per i primi 9 mesi dell’anno, mostrano un andamento della sinistrosità coincidente nella tendenza, anche se ovviamente diversi nei valori numerici.

Attività di controllo

Dal 1° gennaio al 31 dicembre 2021 il Compartimento Polizia Stradale “Puglia” ha effettuato 16.642 pattuglie di vigilanza stradale e contestato 26.431 infrazioni al C.d.S.. Le violazioni accertate per eccesso di velocità sono state 3.572, ritirate 498 patenti di guida e 1112 carte di circolazione. I punti patente decurtati sono 39.160.

I conducenti controllati con etilometri e precursori sono stati 13.297, di cui 115 sanzionati per guida in stato di ebbrezza alcolica mentre quelli denunciati per guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti sono stati 19.

Stragi del Sabato sera

Dall’inizio dell’anno al 26 dicembre scorso (ultimo dato disponibile), nelle notti dei fine settimana (dalle ore 00,00 alle 06,00 di sabato e domenica), il Compartimento Polizia Stradale “Puglia” ha impiegato nei posti di controllo 70 pattuglie, rilevando 0 incidenti mortali. I conducenti controllati con etilometri e precursori sono stati 403, il 2.7% dei quali (pari a 11, di cui 8 uomini e 3 donna) è risultato positivo al test di verifica del tasso alcolemico. Le persone denunciate per guida sotto effetto di sostanze stupefacenti sono state, invece, 3. I veicoli sequestrati per la confisca 1.

Controllo velocità media

Le tratte nazionali, tra cui le tratte regionali dell’A/14 ed A/16, controllate dalla Polizia Stradale, con il sistema di rilevamento automatico della velocità media dei veicoli “Tutor”, nel corso del 2021 sono state 150, per un totale di circa 1.442 km, con l’entrata in funzione, nel corso del 2021 di nuovi siti.

Controlli nel settore del trasporto professionale

Nel 2021 il Compartimento Polizia Stradale “Puglia” in collaborazione con il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti  ha continuato a dare forte impulso ai servizi di controllo nel settore del trasporto professionale effettuati nel corso dei servizi con i Centri mobili di revisione.

 I dati (al 31 dicembre 2021) sono:

–                  Servizi effettuati : 58;

–                  Operatori di polizia impiegati: 239; operatori MIT: 190;

–                  Veicoli pesanti controllati: 365, di cui 250 (pari al 68%) stranieri;

–                    Infrazioni accertate: 292; patenti ritirate: 0; carte di circolazione ritirate: 11.

Dispositivi speciali di controllo

Dall’inizio dell’anno il Compartimento Polizia Stradale “Puglia”, ai servizi programmati mensilmente a livello regionale, ha affiancato dispositivi specifici “Alto Impatto” pianificati a livello nazionale nei seguenti settori:

– cinture sicurezza e sistemi di ritenuta: servizi 6, operatori 271, veicoli controllati 806, infrazioni 318, di cui alla norma specifica 146;

–  assicurazione obbligatoria: servizi 6, operatori 295, veicoli controllati 1201, infrazioni 235, di cui alla specifica normativa 33;

–  uso corretto apparati radio e telefoni alla guida di veicoli: servizi 10, operatori 474, veicoli controllati 1216, infrazioni 225, di cui alla specifica normativa 225;

–  trasporto di merci pericolose: servizi 6, operatori 194, veicoli controllati 146, infrazioni 34, di cui alla specifica normativa 8;

–   trasporti eccezionali: servizi 4, operatori 126, veicoli controllati 21, infrazioni 6, di cui alla specifica normativa 6;

–  autotrasporto nazionale ed internazionale di persone: servizi 4, operatori 169, veicoli controllati 95, infrazioni 58, di cui alla specifica normativa 30;

–  trasporto di animali vivi: servizi 6, operatori 174, veicoli controllati 104, infrazioni 52, di cui alla specifica normativa 2;

– trasporto di sostanze alimentari: servizi 7, operatori 258, veicoli controllati 423, infrazioni 219, di cui alla specifica normativa 9;

– stato di efficienza dei pneumatici: servizi 6, operatori 256, veicoli controllati 732, infrazioni 265, di cui alla specifica normativa 57;

–  trasporto di sostanze alimentari in collaborazione con personale antifrode delle politiche agricole  I.C.Q.R.F.: servizi 88, operatori 220, operatori I.C.Q.R.F. 119, veicoli controllati 438, infrazioni 203, di cui alla specifica normativa 0;

–                      dispositivi speciali di Polizia Stradale: servizi 49, operatori 178, veicoli controllati 386, infrazioni 199;

–                      Protocolli d’Intesa: servizi 113, operatori 397, veicoli controllati 817, infrazioni 349.

Polizia Giudiziaria

Gli arrestati sono stati 26  mentre i deferiti  alla A.G. sono stati 243.

Durante l’anno sono state sottoposti a sequestro merce per un valore indicativo di 9.000 euro, e rinvenuta merce per un valore indicativo di 8.000 euro.

Tuttavia sono diverse le attività investigative sullo specifico tema, in corso o appena concluse, con richieste alla competente A.G. di provvedimenti restrittivi della libertà personale.

I fenomeni di microcriminalità nelle aree di servizio (furto/rapina ad utenti e furto/rapina ad esercizi commerciali) sono diminuiti (fatto sicuramente riconducibile alla diminuita mobilità introdotta dalle normative anti COVID 19).

L’attività investigativa prevalentemente indirizzata al contrasto dei fenomeni criminali legati al traffico illecito dei veicoli ha determinato 26 arresti e 266 deferimenti alla A.G. A seguito di dette attività, sono stati comunque sottoposti a sequestro 20 veicoli oggetto di riciclaggio.

I controlli agli esercizi pubblici, sono stati 187, con  61 infrazioni rilevate.

Campagne di prevenzione e di informazione

Nel corso dell’anno il Compartimento Polizia Stradale “Puglia” ha dato corso a numerose campagne di prevenzione ed informazione sulla sicurezza stradale, alcune sono state fortemente limitate e rimodulate a causa dell’emergenza sanitaria tutt’ora in corso. Tra le campagne più importanti vale la pena citare:

“ICARO” – giunta alla 20^ edizione – in collaborazione con il Dipartimento di Psicologia dell’Università “Sapienza” di Roma, il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, il Moige ed altri partner , la campagna di sicurezza stradale prevede la formazione diretta agli studenti delle scuole primarie e secondarie di secondo grado di tutte le province italiane sui processi diretti a far nascere o rafforzare i comportamenti corretti alla guida e una mobilità consapevole. 

“BICISCUOLA” –  in collaborazione con l’organizzazione del Giro d’Italia RCS –La  Gazzetta dello Sport,  con l’obbiettivo di sensibilizzare i bambini delle scuole primarie di tutta Italia al rispetto dell’ambiente e delle regole della sicurezza e dell’educazione stradale.

 “LA VITA SPEZZATA” – X Edizione, in collaborazione con l’Associazione Trapianti Organi Puglia ONLUS di Taranto, con l’obiettivo di sviluppare la programmazione, l’individuazione e l’attuazione di progetti ed iniziative congiunte, finalizzate alla diffusione nelle scuole della cultura della sicurezza stradale, della prevenzione e rivolte alla promozione dei corretti stili di vita, finalizzata ad avvicinare i giovani alla cultura della Legalità. Per l’occasione, il Servizio Polizia Stradale e l’Ufficio Relazioni Esterne e Cerimoniale del Dipartimento della P.S. ha autorizzato la partecipazione del Pullman Azzurro e della Lamborghini della Polizia di Stato.

 “GIORNATA NAZIONALE DELLE VITTIME DELLA STRADA” – Istituita dalla legge 29 dicembre 2017, n.227, La giornata è finalizzata a costituire un utile spunto per le attività di comunicazione, a livello territoriale, rivolte a far conoscere il fenomeno infortunistico e le iniziative di prevenzione. Le iniziative dedicate all’educazione stradale sono indirizzate non solo agli automobilisti, ma anche ai giovani, futuri conducenti di domani.

“CLOWN TERAPIA”- evento di solidarietà e partecipazione e vicinanza degli operatori di Polizia Stradale, per la raccolta di giocattoli destinati agli ospedali oncologici pediatrici del Policlinico di Bari e provincia.

“PROGETTI ED ADESIONI CON ASSOCIAZIONI ED ENTI VARI”- nel corso dell’anno 2021 le Sezioni Polizia Stradale, in sede locale, hanno dato la disponibilità alla collaborazione con Associazioni ed Enti vari per l’iniziativa e lo sviluppo di progetti congiunti, finalizzati alla diffusione nelle scuole  e nelle piazze della cultura della sicurezza stradale e della prevenzione, diretti a far nascere e rafforzare comportamenti corretti alla guida ed una mobilità consapevole.