“Atti di corruzione in Regione? Siamo più sconcertati noi di Emiliano: più controlli”

di Redazione

BARI – Riceviamo e pubblichiamo nota di Europa Verde Puglia, che scrive al presidente della Regione, Michele Emiliano, a firma dei co-portavoce, Fulvia Gravame e Mimmo Lomelo.

“Se il presidente Emiliano si dice sconcertato, noi che dovremmo dire? Aumentare i controlli e vigilare su cosa non si capisce! Visto che sono mesi che leggiamo di atti di corruzione! Dalla sanità pubblica all’agricoltura alla protezione civile! Lo scandalo del raddoppio dei costi dell’ospedale Covid alla Fiera del Levante avrebbe dovuto allertare gli organi di controllo anticorruzione! Non si può nel caso specifico raddoppiare i costi senza porsi qualche domanda! La colpa è della forte emergenza dovuta ai contagi? Ebbene i controlli dovevano essere triplicati! Chiudere il recinto quando i buoi sono fuori serve sempre, ma attenzione a non finire come quel personaggio del romanzo di Buzzati nel deserto dei tartari in attesa di altri atti di corruzione che potrebbero arrivare e travolgere la fortezza! Bisogna intervenire subito con atti fermi e decisi prima che sia troppo tardi e si arrivi a una tangentopoli in salsa pugliese! Le responsabilità finiscono sempre su chi governa la politica regionale! Oggi c’è una questione morale come ricordava alla politica qualche decennio fa Enrico Berlinguer! Bene invitiamo chi ha responsabilità di comando di intervenire prima che sia troppo tardi”.