“All’HUB vaccinale di Brindisi tante criticità”: ADOC scrive alla ASL

di Redazione

BRINDISI – Riceviamo e pubblichiamo nota dell’ADOC Brindisi, a firma del presidente Giuseppe Zippo, in relazione alle criticità riscontrate nell’HUB vaccinale del rione Bozzano.

“Con riferimento all’HUB vaccinale in oggetto la sottoscritta associazione, nel farsi interprete delle plurime puntuali e circostanziate segnalazioni a lei pervenute da parte dell’utenza, intende porre alla Vs cortese attenzione alcune criticità del servizio e della struttura.

Le problematiche riscontrate dai cittadini in fase di accesso alla vaccinazione sono in primo luogo relative alla organizzazione del servizio, alla logistica, al puntuale rispetto delle misure di prevenzione anti Covid_19, nonché alla tutela della privacy dei vaccinandi.

Nel dettaglio, con riferimento agli aspetti organizzativi e logistici, si registrano in primo luogo la presenza di barriere architettoniche che rendono problematico l’accesso alla struttura da parte dei diversamente abili, nonché carenza di personale nell’area dedicata all’accettazione, nella quale insistono postazioni per la registrazione insufficienti a garantire il non assembramento e carenti di adeguata segnaletica per il distanziamento che, in uno con l’assenza di un dispositivo elettronico di chiamata per numerazione e tipologia di vaccino, non favoriscono l’accesso disciplinato alle prestazioni. La carenza –se non assente o inutilizzabilità- dei dispositivi per l’igienizzazione e la mancata rilevazione puntuale della temperatura corporea completano le criticità in materia di prevenzione anti Covid_19.

Non ultime le carenze –anche rispetto alla campagna vaccinale della primavera-estate- di appositi box riservati all’utenza da adibire a spogliatoio al fine di garantire una più agevole svestizione, nonché una maggiore privacy.

Si rileva infine una inopportuna presenza di postazioni attive per la distribuzione di bevande nell’area dedicata alle vaccinazioni.

Confidando in un’azione puntuale atta alla risoluzione delle criticità evidenziate, inviamo cordiali saluti”.