Al Museo Ribezzo la realizzazione de “Il giardino dei semplici con la Scuola di Formazione “Profeta”

di Redazione

BRINDISI – Ha preso avvio presso il Museo Archeologico “Ribezzo” di Brindisi il progetto “Il giardino dei semplici” nell’ambito del corso di Operatore agricolo (PUGLIA FESR 2014-2020), proposto dalla scuola di Formazione “Profeta”.

Nasce dalla volontà del direttore dell’organismo di formazione, dr. Antonio Rizzo e dalla direttrice del Polo BiblioMuseale di Brindisi, arch. Emilia Mannozzi, l’idea di realizzare un orto didattico negli spazi aperti del Museo Archeologico Ribezzo di Brindisi. Un’attività che alle funzioni didattiche specifiche del settore agricolo possa individuare elementi coerenti e funzionali al luogo.

Durante il Medioevo, l’orto dei semplici (Hortus simplicium) era quella zona del monastero dedicata esclusivamente alla coltivazione di piante officinali o essenze aromatiche da utilizzare per la preparazione di unguenti e oli essenziali.

In questo contesto saranno trattati e studiati gli aspetti teorici e pratici di base necessari alla formazione professionale di una figura che possa operare in ambito agricolo o etnobotamico, attraverso l’utilizzo delle piante nella storia sino ai giorni nostri.

Il percorso è riservato a n. 12 giovani che hanno conseguito il diploma di scuola secondaria di primo grado, con età inferiore a 24 anni. Al termine del percorso gli allievi che avranno frequentato l’attività formativa per un numero di ore non inferiore al 75% otterranno una qualifica che consentirà loro proseguire gli studi o entrare nel mondo del lavoro.